NUTRIZIONE CONSAPEVOLE

 

MANGIARE = PRODURRE ENERGIA

 

Il nostro corpo utilizza energia per tutte le sue azioni, macroscopiche come muoversi o microscopiche come quelle della respirazione cellulare.

Le fonti di questa energia sono acqua, ossigeno, alimenti, ma anche emozioni.

L’energia non entra come tale, ma viene prodotta a partire dalle fonti esterne, per poi essere trasformata all’interno della cellula e utilizzata per tutte le funzioni:

-          Respirazione cellulare

-          Crescita

-          Trasformazione

-          Riparazione

-          Eliminazione

-          Funzioni d’organo.

 

Ogni cellula ha la sua funzione a seconda dell’organo o dell’apparato a cui appartiene, ma i principi di funzionamento sono comuni e tutte hanno bisogno di energia per vivere e funzionare.

Alla cellula arriva il principio alimentare attraverso il sangue che, unito all’ossigeno, viene utilizzato per la produzione di energia; questa operazione avviene all’interno dei mitocondri, dove si verifica il processo di trasformazione della materia in energia.

Al sangue spetta inoltre il compito di eliminare le scorie e portarle all’esterno.

 

Alimentarsi è un’esigenza dell’uomo, inteso come unione di corpo e mente, e nei limiti del possibile questo principio va rispettato.

L’obiettivo alimentare è quello di fornire energia che serve alle singole cellule per fare il loro lavoro.

A partire dalla masticazione il ruolo del sistema digerente è quello di ridurre gli alimenti ai loro principi fondamentali: zuccheri, lipidi, proteine.

 

Per ridurre ai componenti fondamentali gli alimenti partecipa tutto il sistema digerente:

si parte dalla bocca dove il cibo viene sminuzzato con la masticazione, e con la saliva inizia la digestione. Attraverso l’esofago, che ha funzione di condotto, il cibo arriva sminuzzato allo stomaco; qui l’ambiente particolarmente acido permette la digestione delle proteine, mentre le altre sostanze aspettano di arrivare nell’intestino tenue, dove arrivano anche i succhi provenienti da fegato e pancreas che aiutano i processi di assorbimento. Il successivo passaggio nel colon permette il riassorbimento dell’acqua e di un’ultima parte dei principi nutritivi.

 

 

 

 

NUTRIZIONE CONSAPEVOLE - Cibo per corpo e mente

Mangiare bene vuol dire soprattutto apportare una serie di cambiamenti nella propria vita con l’obiettivo di farli diventare nuove abitudini.

Ecco qualche consiglio:

-          Esercizi di respirazione completa (base dell’ossigenazione e della vitalità)

-          Esercizi di training (sofrologia, psicodinamica, pensiero positivo sono cibo per la mente)

-          Attività fisica (proporzionata all’età e allo stato di salute)

-          Corretta idratazione (circa il 70% del peso del corpo è costituito da acqua)

-          Scegliere cibi salutari

-          Ridurre il consumo di carboidrati semplici

-          Consumare con parsimonia le proteine animali

-          Non abusare con i condimenti (attenzione soprattutto a sale, zucchero e grassi)

-          Scegliere possibilmente frutta e verdura di stagione e a km 0

-          Alcolici solo occasionalmente

-          Dedicare ai pasti il giusto tempo

Niente diete e proibizioni, poche regole, molte conoscenze ed esperienze, ma soprattutto un training evolutivo per “tornare naturali”, per ritrovare quel feeling con la natura e la nostra profonda essenza che ci permette di alimentarci senza sacrifici e in pienezza di vita per “tirar fuori” il meglio delle nostre risorse vitali.