LA TELEPATIA

La telepatia concerne i fenomeni di trasmissione del pensiero fra due o più persone, quale che sia la loro situazione di vicinanza, di coscienza, di veglia o di sonno.
Le onde cerebrali hanno un ruolo di primo piano: la loro qualità, la loro intensità, l’importanza delle zone cerebrali che coinvolgono variano in continuazione. Le onde alpha si manifestano generalmente durante certi stati di concentrazione, di meditazione, di rilassamento. Queste onde compaiono generalmente quando il soggetto ha gli occhi chiusi, ma soggetti allenati possiedono a tal punto la facoltà di chiudere psicologicamente gli occhi al mondo che il fatto di mantenere gli occhi spalancati non influenza lo stato di rilassamento; nel soggetto allenato, durante l’esperimento, le onde alpha, che di solito non sono registrate nella parte occipitale del cervello, lo invadono a poco a poco e in certi momenti possono comparire anche onde theta. Inoltre, nonostante il processo di rilassamento, si può arrivare ad avere un alto grado di vigilanza e di attenzione, paragonabile allo stato di veglia.
Queste osservazioni provano che il cervello di persone particolarmente allenate é tenuto in pugno da un’energia psichica (o spirituale). Questa ha un duplice potere: consente la realizzazione di uno stato di serenità che provoca, a livello delle onde alpha, effetti simili a quelli del sonno; esercita sul cervello un’influenza tale da liberarlo completamente dai comuni processi di assopimento o di letargia, sia psicologica che fisica.

La concentrazione (onde alpha) gioca un ruolo di primo piano nelle attitudini sia di un emettitore che di un percipiente telepatico, anche se gli stati sono necessariamente differenti.
Nel caso del percipiente l’atteggiamento mentale deve essere passivo, attento e sensibile; la mente dev’essere completamente calma, distesa, vigile e sensibilizzata alle onde mentali dell’emettitore.
L’agente emettitore deve possedere una gran forza di volontà che gli consenta di realizzare una concentrazione perfetta, consistente nel polarizzare le energie della mente e dell’emozione in un solo punto.
Il potere di trasmissione telepatica può quindi essere accresciuto con esercizi di rilassamento, visualizzazione, creatività.