MEDICINA CONVENZIONALE - MEDICINA TRADIZIONALE

Con Medicina convenzionale – o 'ufficiale', come pure 'ortodossa' – va intesa quella scientifica.
Essa identifica la malattia nei sintomi e opera essenzialmente attraverso la farmacologia e la chirurgia.

Con Medicina tradizionale invece ci si riferisce ad una delle discipline medicali della tradizione, secolari, spesso tramandate verbalmente in contesti popolari. La loro visione olistica dell'organismo si distingue profondamente da quella sintomatica della Medicina convenzionale.

Le medicine olistiche si interessano del Vivente considerato nella propria complessa totalità. “Olos” in greco significa globale, complessivo.
Il pensiero olistico ha origini antiche; vede l’Essere umano come inscindibile dalla Natura e considera anima e corpo, bellezza e benessere come realtà inseparabili, come parti indivisibili di un unico insieme.
Le cure olistiche nascono dalle attenzioni e dal rispetto per la Natura, e dalla Natura ricavano energia, dolcezza ed efficacia.
Dall'approccio olistico derivano diversi protocolli operativi che, attraverso la pratica dell’operatore in Discipline BioNaturali, mirano a favorire l'acquisizione da parte della Persona della consapevolezza della propria identità energetica e fisica.